Sì, facciamo la rivoluzione

TEATRO | WALKING

di Flavio Stroppini e Monica De Benedictis

progetto invitato in occasione di www.1918.ch sul centenario dello sciopero generale elvetico.

Questa decisione sorprenderà i lavoratori nel pieno fervore della lotta: non siamo riusciti a fare accettare le nostre richieste. Avremmo dovuto trasformare lo sciopero generale in movimento rivoluzionario! Non si poteva mandare la massa operaia inerme contro le mitragliatrici dell’avversario. Lo sciopero generale nazionale è terminato. Ma la lotta della classe operaia continua.

Abbiamo immaginato che qualcuno nel piazzale stazione di Bellinzona (Ticino), il 14 novembre 1919, all’annuncio della fine dello sciopero generale, abbia desiderato la rivoluzione. Quel qualcuno avrebbe potuto partire verso Olten, per protestare. Non abbiamo notizie di un viaggio di questo tipo, ma sarebbe stato possibile. Così, cento anni dopo abbiamo deciso di ripartire. E raccontare, in viaggio – ogni sera in un paese diverso – in direzione Olten, quelle che erano le motivazioni di una rivoluzione morta sul nascere e di una rivoluzione da fare. Racconteremo delle rivolte dei ferrovieri in Ticino nell’Ottocento. Renderemo contemporaneo il racconto, agganciandolo a quello che accade oggi, interrogando i ferrovieri di oggi sulle loro rivendicazioni. Partiremo a piedi, accompagnati da degli asini.

 

Written by: